17 aprile 2008

ELEZIONI POLITICHE 2008

è il secondo terremoto politico dopo 'manipulite' ed il crollo DC




C'è una gran voglia di ripetere stupidaggini ascoltate in TV o lette sui giornali che affermano che il PD è stato la causa del tracollo della sinistra.
Osservando quanto accaduto è evidente che la sinistra ha subito il tracollo perchè non è stata più votata dai suoi precedenti elettori, indipendentemente dalle loro nuove scelte. Il motivo vero sembra ovvio ma nessuno lo dice. Tutti i dirigenti politici di sinistra hanno pubblicamente ed aspramente criticato il governo Prodi durante il dibattito per la realizzazione di alcuni punti del programma politico, dimenticando di far parte della stessa coalizione e votando poi a favore in parlamento. Alcuni hanno persino partecipato a manifestazioni di piazza contro il governo rilasciando dichiarazioni televisive non meno critiche di quelle dell'opposizione. Questo comportamento incoerente ed ipocrita, ha creato un cortocircuito nell'elettorato che ne è rimasto sbigottito e, non riuscendo più ad identificarsi nei partiti di governo, si è rivolto altrove. Ripeto, non si può criticare ogni provvedimento del governo per poi votarlo in parlamento. Giusto o sbagliato che fosse, è stato più coerente Bertinotti quando fece cadere il primo governo Prodi, infatti ha preso poi tantissimi voti in più. Per chi volesse fare riferimento ai rilevamenti post elettorali ed ai flussi, questi ci dicono che solo una piccola parte dei voti di sinistra sono andati al PD e che l'astensionismo è stato scarsamente rilevante nel tracollo delle sinistre. Quanto detto è sotto gli occhi di tutti ma da sinistra nessuno ne parla perchè è difficile fare autocritica sincera temendo di essere messi da parte (meglio dare la colpa al PD) e da destra non hanno alcun interesse a farlo.
Il problema vero è stato che gli elettori comunisti non hanno più trovato referenti perchè i loro partiti, o meglio segretari e parlamentari di sinistra, più che tradirli li hanno sconcertati con il maldestro ed incoerente barcamenarsi all'interno di una coalizione di governo dalla quale si aspettavano molto. Questo governo, a detta di tutti, era nato a termine, con una striminzita maggioranza al senato che gli dava scarsissima possibilità di realizzare l'ambizioso programma e con quasi tutti i membri affetti da congenita incapacità di comunicazione. In una trasmissione televisiva una anziana signora intervistata per strada ha detto: "la destra ha fatto poco dicendo di aver fatto molto mentre la sinistra non è neppure capace di dire il poco che fa". I politici di sinistra non hanno capito gli evidenti bisogni primari dei loro elettori, buste paga e pensioni che non crescono e la fine del mese sempre più lontana, mentre cresce l'insicurezza nel presente e nel futuro ed il costo della vita. Al contrario sono stati capaci di rendersi antipatici a tutti, così anche a sinistra si sono disamorati se non addirittura schifati. Se tutto ciò non bastasse a spiegare coerentemente perchè la sinistra in Italia non è più rappresentata in parlamento, allora aggiungete pure quel che vi pare.

Etichette:


Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]