12 aprile 2008

LE AUTO DEI NON RESIDENTI INQUINANO DI PIU'


LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI NON SANNO PIU' COSA INVENTARSI PER RASTRELLARE DENARO.

A Palermo le automobili non inquineranno più come prima, la politica ha finalmente risolto l’annoso problema dell’inquinamento prodotto dalle automobili circolanti nel centro città.
Dal prossimo mese di Maggio 2008 l’Amministrazione Comunale di Palermo abrogherà la circolazione a targhe alterne, che era stata adottata nella convinzione di contenere l’inquinamento del centro storico. Un provvedimento “geniale” consentirà alle automobili, di targa pari o dispari, di circolare liberamente dopo che i loro proprietari avranno versato la nuova tassa comunale. Non inquineranno più (escluse le euro 0, 1 e 2 in ZTL A).
Nella normativa iniziale (che quasi sicuramente verrà in seguito modificata) è stato deciso che gli automezzi dei residenti inquinano meno e ne potranno circolare tre per ogni nucleo familiare con tassa annuale di 15 euro cadauna, mentre per le auto dei residenti in provincia o fuori provincia, che evidentemente inquinano di più, si è deciso di farne circolare solo una per nucleo familiare, ma previo pagamento della tassa annuale di ben 30 euro (il doppio).
Così facendo l’Amministrazione Comunale di Palermo agevola molto i cittadini residenti e discrimina altrettanto i non residenti, ognuno inquini a casa sua.
Come è già avvenuto per le targhe alterne, il notevole incremento della circolazione fuori dal perimetro a traffico limitato, ulteriormente allargato, non produrrà maggiore effetto inquinante poichè, evidentemente, i gas di scarico rimarranno “isolati” o si dissolveranno nel nulla.
A nessuno, ovviamente, è venuto il sospetto che i provvedimenti adottati abbiano finalità diversa da quella declamata o che siano stati imposti non certo a tutela della buona salute dei cittadini.
Con l'entrata in vigore del nuovo provvedimento sulla circolazione, qualche illuso potrebbe supporre che il grande gettito per le casse comunali prodotto dalla nuova tassa, o parte di esso, possa essere impiegato per migliorare l’attuale e già insufficiente servizio di mezzi pubblici, ma la supposta ipotesi sarebbe chiaramente a vantaggio dei non residenti (che circoleranno con un solo mezzo, pagando il doppio, contro i tre dei residenti ), mentre Palermo, la Pontida del sud - ed ora lo sapranno tutti - è solo dei palermitani e gli “altri” stiano pure a casa loro.
Per i turisti in automobile è previsto un pass giornaliero dal costo non ancora definito, ciò fa supporre che questa alternativa non verrà attuata perchè la perversa logica di governo della città, immagina il turismo motorizzato come ulteriore fonte di inquinamento, o forse perchè darebbe, alle casse comunali sempre vuote, un gettito finanziario irrisorio.
Buona Palermo a tutti.

Etichette:


Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]