29 novembre 2009

NORMALITA' E PREGIUDIZIO.

Con il termine "normalità" viene generalmente indicato l’ambito delle connotazioni prevalenti in una collettività, con "diversità" quello dei soggetti non conformi. Diverso è colui che mostra differente connotazione per aspetto, cultura, idee o appartenenza. La tendenza ad additare il diverso, quasi fosse un potenziale rischio per gli altri, ha creato non pochi danni all’umanità.
La genialità ha quasi sempre caratterizzato i diversi, come Galileo solo contro tutti e per questo scomunicato dalla Chiesa, o Gesù Cristo che cambiò la storia umana e fu crocifisso. La paura del diverso ha portato gli uomini a commettere sempre gli stessi errori per l’incapacità di imparare da quelli commessi. La stessa incapacità che ha impedito il progresso imparando dalla Storia, quest'ultima ha dimostrato come le parti possano invertirsi e gli errori commessi in passato possano fatalmente ritorcersi contro.
Il pregiudizio è generalmente basato su una predilezione immotivata per un particolare punto di vista o una particolare ideologia. Un tale pregiudizio può ad esempio condurre ad accettare o rifiutare la verità non in base alla forza degli argomenti a supporto, ma in base alla corrispondenza alle proprie idee preconcette, senza quindi alcuna riflessione.
Il punto di vista assoluto, oggettivo, universale o addirittura neutrale, non può esistere, ma solo rendere coscienza del fatto che la propria è una delle interpretazioni possibili. L’ignoranza porta al pregiudizio negativo e la propria verità non rende menzogna quella dell’altro.
La normalità è quindi una forma di pregiudizio imposto, un modello al quale riferirsi per abitudine, uno stereotipo di gruppo che tende ad escludere distinguendo i soggetti non omologhi. Eppure è innegabile che la soggettività rappresenti il valore fondante la diversità, grande ricchezza umana, senza di essa saremmo una informe moltitudine di automi. La natura ha reso tutti gli uomini simili ma soggettivamente diversi, ogni loro azione mirata a contrastare l'ordine precostituito, deriva da convincimenti ritenuti manifestamente erronei, ma così non è.

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]