3 agosto 2011

SI FA PRESTO A DIRE MATERASSO, SI MA QUALE?


Trascorriamo quasi metà della nostra vita a dormire, distesi sul letto per far riposare il corpo ma anche la mente. La qualità del nostro sonno dipende molto dalla bontà dell'insieme base-materasso-cuscino e condiziona l'altra metà della vita, quella da svegli.
Si fa presto a dire materasso, i primi problemi compaiono già durante la ricerca di notizie sul web, ovvero leggendo le impressioni dei clienti-fruitori e le indicazioni degli esperti professionisti del settore: venditori e fabbricanti; tanti pareri diversi con una caratteristica in comune: essere spesso tra loro discordanti, poco chiari e talvolta “interessati”.
L’offerta del mercato del buon riposo è molto ampia, commercianti e fabbricanti di materassi attribuiscono ad ogni loro prodotto, al di là del prezzo, lo stesso ottimo risultato di ergonomia e confort (piuttosto strano); tali argomentazioni associate ad una tipologia di prodotti molto vasta finisce per disorientare l'acquirente. Per saperne di più ed agevolare la scelta, occorre una corretta informazione ma anche la necessaria semplificazione delle tipologie, questo articolo tenta di farlo.
Cominciamo col dire che:
il materasso è formato essenzialmente da 3 parti, tutte parimenti importanti per il risultato finale (ognuna condiziona le altre, se una sola delle tre è scadente il materasso non sarà confortevole); partendo dall'interno del materasso possiamo distinguere:
1 - La parte di maggior spessore adibita a sostenere il peso corporeo, viene denominata lastra negli schiumati (lattice, polistirolo espanso o altri materiali simili) oppure è costituita da molle in acciaio, spesso posizionate all'iterno di un perimetro di rinforzo (boxaggio). Questa è la parte più consistente del materasso.
2 - L’imbottitura.
3 - La fodera esterna, cioè la parte più vicina al corpo.
La parte di sostegno quindi può essere generalmente costituita da molle (meglio se insacchettate) o lattice naturale oppure poliuretano espanso, in alcuni materassi è suddivisa in più strati formati da 2 o più materiali . Sia i materassi a schiuma che a molle possono avere zone a portanza differenziata, cioè consistenza (rigidità) maggiore o minore in aree diverse del materasso (zona lombare, glutei, spalle etc.), a tal fine vengono usate molle di diverso diametro o cedevolezza diversa in "zone" opportune del materasso a molle; mentre nelle lastre (costituite da materiale uniforme) si sfrutta lo spessore non uniforme in punti diversi dello stesso o si "indebolisce" la lastra con fori verticali cavi di vario diametro a seconda delle "zone", o ancora si distribuiscono tali fori con concentrazione diversa nelle varie "zone" del materasso.
L’imbottitura, generalmente di 1, 2 o più cm, dapprima era formata prevalentemente da lana per il lato invernale e da cotone per quello estivo, oggi vengono utilizzate fibre naturali e materiali tecnici: anallergici, con capacità termo-regolante o idrofoba; l’imbottitura può contribuire ad incrementare, anche se di poco, il grado di rigidità totale del materasso.
La fodera, ovvero quella classica in poliestere o cotone si è evoluta, per guanciali e materassi oggi vengono impiegati tessuti tecnici di vario tipo: antistatico, idrofobo o anallergico che generalmente sono costituiti da fibre naturali e non, alcuni di questi materiali sono addirittura più freschi del cotone (gel) o asciugano molto più rapidamente.
Parliamo ora di portanza: cioè la capacità di sostenere il peso del corpo associata a maggiore o minore cedevolezza del supporto: materasso morbido, di rigidità media, rigido; non esistono regole assolute, la portanza viene anche indicata con un numero (su una scala che và da 1 a 10)
Rigido: è quello che generalmente viene chiamato ortopedico, ha maggiore portanza ed è indicato per soggetti con oltre 100 Kg. di peso o per problemi alla coilonna vertebrale; in questo caso è maggiormente indicata la classica buona portanza delle molle, sono da preferire quelle insacchettate, 800 molle nel matrimoniale o 400 nel singolo vanno già bene, ad un numero maggiore di molle quasi mai corrisponde un materasso più robusto, ma di poco più ergonomico.
Media durezza: indipendentemente dal tipo, quella media (6) è la portanza “minima” indicata per chi soffre di “mal di schiena”, ma anche di dolori cervicali; però fate bene attenzione: queste sono informazioni indicative o di massima, mentre il mal di schiena ha sempre una precisa origine da indagare a livello ortopedico, chiedete sempre il parere del medico ortopedico prima dell’acquisto di un materasso.
Morbido
: indicato per persone senza particolari problemi di schiena o cervicali, che preferiscono un sostegno modesto ed un supporto morbido (inferiore a 5), a proposito, la morbidezza oggi è ulteriormente accresciuta dal nuovo materiale memory foam & c.

Talvolta ci si chiede come sia possibile che due materassi apparentemente uguali (ad esempio in lattice) abbiano prezzi diversi o addirittura molto diversi, questi i possibili motivi: caratteristiche del lattice o “miscela” di Hevea Brasiliensis (lastra in miscela di lattice di diversa provenienza - lattice parzialmente naturale) - spessore della lastra - grado di rigidità (può fare persino raddoppiare il prezzo) - imbottitura (di qualità e costo molto diverso) - sottofodera (sintetica, naturale) - fodera  (anche questa con caratteristiche di qualità e costo molto diverse) - sfoderabilità (su tre lati, totale, assente) - maniglie (a volte mancano) - durata della garanzia; variando le caratteristiche appena descritte 2 materassi con lastra dello stesso materiale ma con caratteristiche diverse possono avere costi anche di 5 volte uno maggiore dell'altro.
Materassi e guanciali, quando possibile, necessitano che venga arieggiata la stanza che li ospita (alcuni sostengono ogni giorno, sembra però una esagerazione).
Si parla tanto di muffe, anche troppo, se i vostri materassi sono ammuffiti i casi sono tre: si sono bagnati ma non sono stati asciugati bene, non prendono mai aria, la vostra casa ha bisogno urgente di un deumidificatore.

Si fa un gran parlare della capacità del materasso di far circolare aria al suo interno per non fare accumulare umidità o proliferare le muffe, questa sembra una tipica esagerazione commerciale, a quale umidità si riferiscono? quella enorme presente nell'aria o l’altra derivante da decine di litri di sudore? il lattice naturale traspira, le moderne schiume poliuretaniche sono ormai a cellule aperte quindi traspiranti, le molle lavorano in “aria”; ma forse intendono riferirsi a qualche prodotto di infima qualità e di bassissimo costo.
Si esagera anche con gli acari, di “acaro” non è mai morto nessuno, ma se pensate che i vostri materassi si siano trasformati in un allevamento di acari, non vi occorre consultare la ditta della disinfestazione, basta acquistare in qualunque supermercato una semplice bomboletta spray anti-acaro e spruzzarne un po' (se necessario anche ogni mese) su entrambe i lati del materasso.
 La vera innovazione nel mondo dei materassi e dei guanciali, è rappresentata dal nuovo materiale “memory foam” (memory = memoria , foam = schiuma) quindi anche "schiumna di memoria" o "a memoria di forma". E’ una scoperta del 1966 dovuta alla ricerca dell'Ente Spaziale Americano NASA, che lo stesso non lo ha mai impiegato. Questo mareriale è il risultato della lavorazione industriale di schiuma poliuretanica con aggiunta di una miriade di bollicine d’acqua (viene anche detta “lavorazione ad acqua”), alle alte temperature l’acqua evapora, il materiale risultante è il poliuretano espanso a cellule aperte, poroso quindi traspirante, pratico e molto elastico (se pressato, al rilascio, riprende immediatamente la forma iniziale, mantenendola nel tempo); per diventare memory, nella fase di lavorazione, vengono aggiunte sostanze che ne modificano la resilienza, diventa così molto morbido e cedevole, sensibile al peso ma anche al calore del corpo umano, reagisce infatti ad essi cedendo morbidamente; è anallergico ed anti-acaro. La “resilienza” del memory foam, viene evidenziata dall’impronta che rimane sul materiale sollevando la mano che lo pressava (l'immagine è associata ad ogni descrizione del memory); è poco elastico (molto resiliente), stendetevi sopra una lastra di memory (meglio se alta almeno 5 cm.) ed essa si deforma per conseguenza sia del peso che del calore del corpo, cede con lentezza, non all’istante ma come al rallentatore, avrete così una bellissima sensazione di morbida cedevolezza, sofficità e senso di leggerezza.

Il memory viene impiegato nei guanciali, in molti tipi di materassi si usa come ulteriore strato tra quello di sostegno e l’imbottitura (o tra sostegno e fodera) per aumentarne di molto il confort, esso costituisce anche l’intera struttura dei guanciali omonimi.
Diversi fabbricanti e commercianti di materassi si sono sbizzarriti a modificare il nome del memory foam con suffissi “ad hoc” e vocaboli similari (per es. form invece di foam), viene altresì indicato come “visco elastico” oppure impropriamente come “gomma piuma di memoria”; il loro obiettivo è far credere che il “loro” memory sia diverso se non addirittura esclusivo; brevettano nomi, ma anche materiali con caratteristiche quasi identiche (una tra le tante schiume di memoria a marchio è il waterlily, poco più fresco del memory foam); la verità è che l’unica differenza non è data dal nome, ma esclusivamente dalla densità specifica e dalla resilienza del materiale. Due parole sui "topper memory": sono sovrammaterassi generalmente di 5 cm. di memory, completi di fodera, che si applicano in un istante al vostro materasso; se esso è ancora in buono stato perchè cambiarlo? Potete avere, con modica spesa, "l'effetto nuvola", basta un guanciale in memory ed un topper (di gran lunga meno costoso del materasso); il guanciale in memory, ad Agosto 2011, era venduto su ebay a 22 euro ed il sovrammaterasso (160X190) a 129,99. Descrizione e prezzi di guanciali e topper li trovate col collegamento ipertestuale alla fine di questo articolo, basta clikkare sopra.
Come già detto, il memory foam rappresenta la vera grande rivoluzione nella costruzione dei materassi, erano già da prima ergonomici ed a portanza differenziata, col memory hanno guadagnato quello che ho definito “effetto nuvola”. Un guanciale in memory ed un buon materasso con strato in memory (minimo 5cm.), vi faranno dormire meglio, se a questi aggiungete un topper, penserete di essere distesi sopra una nuvola; ma attenti che se avete problemi di schiena potreste trovarvi male.

Vi suggerisco di consultate i prezzi su ebay, troverete differenze sconcertanti, non solo tra prodotti simili di marca diversa, ma anche tra quelli identici sia per struttura che per caratteristiche (occhio al feedback).
Il consiglio migliore che riesco a darvi è quello di scoprire la differenza tra i diversi tipi di materasso, soprattutto quello più adatto a voi, sdraiandovi sopra. Provateli da un buon negoziante di materassi ben fornito (come Ikea), ogni città ha tanti negozi diversi; non fidatevi soltanto delle descrizioni precise e veritiere, non bastano, la sensibilità di ciascuno percepisce in modo anche molto diverso lo stesso oggetto.


La base, ovvero il piano sul quale poggia il materasso è importante quanto il resto, le doghe in legno rappresentano una soluzione ottimale. Controllate che non siano troppo sottili, troppo cedevoli e che siano ben isolate dall'eventuale supporto centrale di sostegno (mediante strisce di gomma o altro materiale antistrofinio); un letto che cigola non facilita certo il sonno ed ancor meno ............ altre cose.


Ecco qualche indirizzo, non messo qui a caso; anche se non è oro colato è frutto di lunga e meticolosa ricerca e ……….. li ho provati personalmente, alcuni li ho in uso famigliare quotidiano; non troverete una sola marca famosa , non ho nulla contro le marche tranne i prezzi non sempre giustificati dalla qualità (non c'è proporzione); a proposito di marca: se non siete mai entrati in un euro-hard, hard-discount, da Todis, all’Ikea, da Leroy-Marlen, città mercato, forum etc. o non avete mai comprato un prodotto "made in cina" evitate di clikkarli.


http://www.evergreenweb.it/joomla/cuscini-memory-regalo.html
se lo volete più alto, il fiocco di memory và bene (ma non è la stessa cosa) e costa anche meno del saponetta; quello cervicale ad onda non è adatto a tutti, compreso coloro che hanno problemi cervicali (qualcuno li trova scomodi).


http://cgi.ebay.it/Topper-in-Memory-Foam-Materasso-160x190-Antistatico-/390068298026?pt=Materassi&hash=item5ad1e1e12ahttp://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=69157
http://cgi.ebay.it/CORRECTION-POUR-LE-MATELAS-MEMORY-FOAM-80x190x5-EKO-/200624779632?pt=Reti&hash=item2eb62b3170


http://www.showroomdelmaterasso.com/catalogo/art-19-materasso-in-memory-foam-singolo-80x190-performa-alto-22-cm-aloe-vera-6-cm-di-memory

portanza media, comunque sufficiente per mal di schiena lieve.


http://cgi.ebay.it/Materasso-in-Lattice-100-Matrimoniale-7-Zone-160x190-/390291532125?pt=Materassi&hash=item5adf30295d

portanza mediobassa


http://www.showroomdelmaterasso.com/catalogo/art-48-materasso-a-molle-indipendenti-e-memory-foam-singolo-80x190-aloe-vera

 indicato per il mal di schiena-

Commenti:
NESSUN VENDITORE DI MATERASSI PUO' DIRE COSA VA' BENE PER IL MAL DI SCHIENA, NON E' QUALIFICATO AL RIGURADO NE' CONOSCE LA PATOLOGIA
SPECIFICA DELL'ACQUIRENTE
 
Il post non afferma che venditori di materassi dicano cosa và bene per il mal di schiena. Suggerisce invece di fare prove pratiche e dirette sdraiandosi sui materassi esposti (come è possibile fare all'IKEA o altrove). Non è detto che chi è qualificato al riguardo e conosce la patologia specifica dell'acquirente sia anche in grado di indicare il materasso specifico o conosca le recenti tecnologie ed i nuovi materiali impiegati; generalmente viene suggerito il "materasso ortopedico", alias "rigido", tale indicazione non è affatto precisa.
 
Ho comprato un materasso con il memory da 4-6 cm base in lattice, di prezzo medio alto. Il problema riscontrato è il caldo che si prova durante la notte, roba da svegliarsi.Per l'estate penso ci saranno notevoli problemi
 
CARO ANDREA HAI RAGIONE: PIU' CI SI CONFRONTA E MEGLIO E' MA DOBBIAMO ANCHE DIRE COSE AVENDO TITOLO PER DIRLE. IN ITALIA NON ESISTE UNA CULTURA DEL RIPOSO E QUINDI ABBIAMO INFORMAZIONI MOLTO RELATIVE AL RIGUARDO E UN'IGNORANZA TOTALE ANCHE DEGLI SPECIALISTI. NON ESISTE CORRELAZIONE TRA PATOLOGIA E MATERASSO SPECIFICO: CHI HA PROBLEMI GRAVI O VUOLE FARE PREVENZIONE L'OBBIETTIVO DEL MATERASSO E ASSICURARE UN IMPATTO ANATOMICO COPRENDO TUTTE LE CURVE CORPOREE IN MODO CHE LA MUSCOLATURA SI RILASSI. NON TUTTI I MATERASSI "MEMORY" SONO ESPANSI USANDO ACQUA E ARIA(MAGARI): IN ITALLIA 7 MATERASSI SU DIECI SONO ESPANSI CON ADDITIVI CHIMICI TOSSICI E CHE RENDONO IL PRODOTTO A CELLULA CHIUSA(ECCO IL PROBLEMA DEL CALDO) E CON FODERE IPER ECONOMICHE CHE CERTO NON AIUTANO IL COMFORT TERMICO. OGGI POSSIAMO CHIEDERE CERTIFICAZIONI DI CONTATTO DELLE LABBRA DEI NEONATI,MATERASSI PRESIDI MEDICI PER DIFENDERCI DALLA VERA "MONDEZZA" CHE VIENE SPACCIATA PER QUALITA'.
 
Per effettuare una corretta scelta del proprio materasso in poliuretano è importante prestare attenzione ad una serie di fattori:
- per un letto matrimoniale se ognuno dei due ha necessità diverse, è preferibile acquistare due materassi singoli da accostare, ciascuno con specifiche caratteristiche
- controllate che il materasso abbia un lato estivo e un lato invernale: ne sarete felicissimi ai cambi di stagione
- sull’etichetta del materasso devono comparire il nome dell’azienda del produttore, il modello, le misure e la composizione del tessuto
- acquistate una buona rete e buoni cuscini, per continuare nell’intento di farvi riposare bene
Sul mercato sono presenti numerosi modelli di materassi in poliuretano espanso flessibile. La confezione esterna gioca una parte importante nella validità del prodotto finale: i materassi in poliuretano sono generalmente rivestiti con un tessuto in tecnofibra sfoderabile che costituisce una efficace soluzione per prevenire la formazione di acari.

 
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
 
..l'importante è provare e capire per bene quali sono le differenze, un venditore qualificato può solo spiegarti la differenza tra un materasso e l'altro senza porti nessun consiglio.
Io ho acquistato il materasso presso Somaschini lane (www.somaschinilane.com), e mi hanno semplicemente fatto capire con i fatti (vedendo e guardando l'interno dei materassi) le varie differenze.
Secondo me non c'è un materasso che è meglio rispetto ad un'altro alla fine la soggettività della scelta è importante!.

Ciao
 
"sono da preferire quelle insacchettate, 800 molle nel matrimoniale o 400 nel singolo vanno già bene, ad un numero maggiore di molle quasi mai corrisponde un materasso più robusto, ma di poco più ergonomico."
Sono d'accordo con quanto citato sopra, la maggior parte delle persone sono convinte che più molle hanno più il materasso duri nel tempo.. pensiero non sempre vero! se parliamo di molle insacchettate "800" è il numero perfetto per il matrimoniale.
Date un'occhiata al nuovo store Lineaflex http://www.lineaflex-tore.it/store/ i prezzi sono ottimi.

Ciao
 
Nonostante il boom del lattice non sono da sottovalutare soluzioni come materassi a molle . Su internet si trovano ottime offerte http://www.riposiamo.com/shop/materassi-in-lattice.html#.UzmD4s430f1
 
Tra quelli ortopedici io consiglio i materassi memory foam. Verificare che nella descrizione vi sia la dicitura "7 zone". Mia madre che ha problemi alla schiena si è trovata molto bene
 
Sarei tentata dall'acquisto di un cuscino memory, ho notato che alcuni sono "Memory" ed altri sono in "Fiocco Memory"; che differenza c'è? quale consigliereste e perché? credo che il fiocco memory costi di meno, ma le potenzialità della tipologia memory è comunque garantita?
 
Da anni soffro di continui mal di schiena e per questo motivo ho sempre prediletto materassi rigidi, ora che però ho ristrutturato la casa al mare sarei tentata ad acquistarne uno in memory che, a detta di molti, è uno dei migliori, sono un po' scettica ma lo testerò al più presto.
 
È vero nella scelta del materasso ciò che conta di più è la sensazione personale nel provarlo ed anche quella lascia il tempo che trova viso i pochi minuti di prova agli show rooms; inoltre i materassi andrebbero provati su entrambi i lati. Personalmente ho scelto un fisiology 1.103 che è ad alta densità nonostante non fosse necessario per il mio peso di 64 kg ma, venendo da un materasso in lattice di basso costo e duro come il marmo ho preferito un materasso maggiormente sostenuto anche considerato che il memory foam reagisce alla temperatura dell'ambiente e del corpo. L'unica cosa che mi preoccupa è la possibilità di soffrire il caldo (con il lattice sudo da morire).A parer mio il memory foam è il migliore per chi soffre come me di circolazione periferica e ha una datata frattura al coccige.So che il mat.Tentazione della Imaflex poteva essere il top per me (e per la mua tasca) ma l'ho scartatato per una vecchia e negativa esperienza con le molle insacchettate.I miei ragazzi (9 e 12 anni ) non vogliono proprio capire la sacralità della stanza da letto dei genitori per cui spesso usano il nostro a mo' di divano.La consegna del materasso è prevista per la metà di settembre, poi vi racconterò della scorrettezza (imbroglione) del rivenditore monomarca di quel noto marchio:ma stavolta gli è andata male...speriamo bene.
 
un materasso in lattice puro di discreta qualità quanto costa???

 
Salve, io e mio moglie abbiamo comprato i guanciali in memory blu joy shop e ci troviamo molto bene!
Noi consigliamo questi anziche i fiocchi di memory che, sono semplicemente scarti di memory.

 
Fino a due mesi fa ho avuto problemi alla schiena.

Credevo fossero dovuti ad una cattiva postura, visto che lavoro 8 ore al giorno al pc, invece mi sono resa conto che dipendevano dal materasso su cui dormivo.
Mi alzavo più stanca di prima ed è per questo che ho deciso di acquistare un nuovo materasso.

Avevo sentito parlare del sistema memory ma ero un pò scettica al riguardo.
E'passato un mese da quando ho acquistato il materasso in memory e devo dire che mi sono dovuta ricrede, forse è un pò caro ma ne è valsa la pena.
Ora posso finalmente dormire in pieno relax e non ho più problemi di schiena.
Lo consiglio vivamente!


 
Soffrivo di mal di schiena, cervicale e problemi alle spalle. Provato guanciali in piuma, lana, lattice. Ora con il memory sono in paradiso, i dolori solo sporadici. Devo portarmelo anche in albergo, perchè non riesco più a dormire con nessun altro cuscino !!!
 
[url=http://priligyonline-dapoxetine.net/]Dapoxetine[/url] Where To Get Doxycycline Online http://lasixonline-buy.com/
 
Cari lettori, i materassi in memory in Italia hanno subito un vero e proprio declino. Basti vedere i prezzi ormai sempre più bassi per una qualità sempre più scadente ma sopratutto nociva. Basta fare qualche ricerca per capire bene che i materassi in memory foam di prezzo basso sono composti da mix di sintesi chimiche spesso dannosi per la salute. Il vero ritorno sono i materassi in lattice, elastici, salutari e antibatterici per natura... Provare per credere.!
 
Ho voluto provare anch'io il materasso in memory e devo dire che la qualità del riposo è notevolmente migliorare, ho approfittato di una promozione di Magazzini ARS per prendere le doghe in legno.
 
Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]