26 novembre 2013

CRISI: COSA C'E' IN FONDO AL TUNNEL?

La crisi che prima mordeva oggi azzanna. I servizi televisivi di Piazzapulita, che settimanalmente fanno vedere a Milano ed a Roma, lunghe file di pensionati, proprietari di aziende fallite e di senza lavoro in fila per un piatto di minestra, non dicono nulla di nuovo. Dalle mie parti, ai frequentatori di cassonetti della nettezza urbana, in cerca di qualcosa utilizzabile o commestibile, che prima erano solo persone di colore, si sono aggiunti vecchi, ma non solo, di pelle bianca. Gli uni e gli altri, di recente si arrampicano sugli alberi di arance selvatiche, amarissime, che fiancheggiano la strada dove abito, per riempire di arance le buste del supermercato . E' in costante aumento il numero degli italiani che non hanno di che sfamarsi, mentre la politica si appassiona soltanto alla vicenda di "decadenza" di un debosciato condannato in Cassazione ed in attesa di altre condanne. La verità, la sola ed unica verità, l'ha detta più volte Peter Gomez in tv: " dal fondo del tunnel di questa crisi mondiale, non arriva luce, ma un treno". Aggiungerei che dal fondo del tunnel italiano, è in arrivo un treno ad alta velocità".

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]