4 luglio 2015

Noi siciliani dobbiamo tanto a Federico II ed alla Real Casa Borbone.

Wikipedia:
<< Federico II parlava sei lingue (latino, siciliano, tedesco, francese, greco e arabo) e giocò un ruolo importante nel promuovere le lettere attraverso la poesia della Scuola siciliana. La sua corte reale siciliana a Palermo, dal 1220 circa sino alla sua morte, vide uno dei primi utilizzi letterari di una lingua romanza: il siciliano. La poesia che veniva prodotta dalla Scuola siciliana ha avuto una notevole influenza sulla letteratura e su quella che sarebbe diventata la moderna lingua italiana. La scuola e la sua poesia furono salutate con entusiasmo da Dante e dai suoi contemporanei, e anticiparono di almeno un secolo l'uso dell'idioma toscano come lingua d'élite letteraria d'Italia.
Federico II fu uomo straordinariamente colto ed energico, stabilì in Sicilia e nell'Italia meridionale una struttura politica molto somigliante a un moderno regno, governato centralmente e con una amministrazione efficiente. >>





Ha preceduto la dinastia dei Borbone di Napoli e Sicilia, che crearono una nazione libera. Il Regno Borbone delle Due Sicilie, fu per decenni il fiore all'occhiello dello stivale, vi fiorirono arte, cultura, scienza e tutte le prime innovazioni tecnologiche dell'epoca: la prima ferrovia tra Napoli e Portici e la prima illuminazione pubblica in Italia, nel 1853 a Capodimonte, la città delle celeberrime ceramiche artistiche (Napoli). La corte di Palermo e quella di Napoli, erano frequentate dai migliori artisti, letterati ed uomini di spicco della cultura dell'epoca. I libri dell'epoca venivano scritti in siciliano. 
Nel 1860 la Real Casa Borbone perse il Regno, grazie all'impresa iniqua dei Mille, comandati da un avventuriero: Giuseppe Garibaldi, che lo offrì su un piatto d'argento a Vittorio Emanuele II di Savoia; g
li infelici Savoia, hanno potuto così rimpinzare le loro casse vuote con i beni depredati al civilissimo Sud Italia dell'epoca. Con tale conquista, il Regno delle Due Sicilie smette di esistere in quanto regno sovrano ed indipendente. 

Nelle foto: statua di Federico II a Napoli,  stemma della Real Casa Borbone del Regno di Sicilia e di Napoli, stemma dell'esercito borbonico di Sicilia e Napoli.

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]