4 aprile 2016

La caldaia a condensazione e gli infissi a taglio termico con vetrocamera, consentono ottimi risparmi.


La caldaia a condensazione è una caldaia in grado di ottenere rendimento termodinamico superiore al 90% del combustibile, grazie al recupero del calore latente di condensazione del vapore acqueo contenuto nei fumi della combustione. Vi è inoltre una conseguente riduzione delle emissioni di NOx e CO2, quindi un minore inquinamento per l’ambiente.
La più conveniente è l'accoppiata di caldaia a condensazione con impianto di riscaldamento con punto di lavoro a bassa temperatura. E’ il caso del riscaldamento sotto-pavimento, utilizza acqua calda sotto i 40 gradi, un buon risparmio.
Quella a condensazione costa di più di una caldaia tradizionale, ma consente un bel risparmio sulle spese di riscaldamento perché ottimizza i consumi. Costa circa il doppio di una caldaia convenzionale, ma se consideriamo che dura decine di anni l’ammortamento del maggior costo è presto garantito.
Ancora maggiore ottimizzazione dei consumi, quindi ulteriore risparmio, si ottiene con gli infissi a taglio termico con vetrocamera. Questo tipo di infissi, se accoppiato ad una caldaia a condensazione, garantisce ottimi risparmi. Gli infissi sono l’anello debole delle abitazioni, perché è da lì che si disperde quasi tutto il calore d’Inverno e l’aria fresca dei condizionatori d’Estate. Inoltre, con una spesa piuttosto modesta rispetto al costo dell’infisso, si può far riempire il vetrocamera con gas Argon, che isola ulteriormente, ed impiegare vetri anti rumore, che abbattono fino all’80% del rumore proveniente dall’esterno.



Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]