4 giugno 2016

AIUTIAMO PANTELLERIA.

Dopo il disastroso incendio dei giorni scorsi, oltre al rimboschimento di Montagna Grande si potrebbe pensare di piantarvi anche questa varietà di pomodoro, che non abbisogna di essere annaffiato: “Pomodoro siccagno DOP di Pantelleria”,
suona bene, no?







Pomodoro "siccagno"
Varietà tipica siciliana

Pianta di pomodoro a crescita determinata coltivata anche all'asciutto con ottimi risultati. Questi pomodori hanno forma ovale-quadrata. Il pomodoro siccagno è molto apprezzato per la possibilità di essere coltivato senza irrigazioni ed in terreni aridi, dove le precipitazioni scarseggiano o mancano del tutto, basta la brina notturna; nonostante ciò è in grado di produrre frutti con caratteristiche qualitative e nutrizionali eccellenti, tipiche del pomodoro siciliano. Con il siccagno, in passato, si produceva un ottimo estratto (l’astrattu), da non confondere col concentrato che è molto meno denso, la passata ed i pomodori secchi (ciappe).
I pomodori siccagno secchi sono un eccellente antipasto; si fanno seccare al sole, per diversi giorni, i pomodori tagliati a metà per lungo ed appena salati, coprendoli con un velo (sollevato) per evitare che si posino sopra le mosche. Si conservano sott'olio con qualche spicchio intero di aglio rosso e poco origano.
Della raccolta e della trasformazione si occupava tutta la famiglia anche i bambini. Per produrre l'estratto di pomodoro (l’astrattu) si lasciava essiccare al sole la passata, aggiungendo soltanto sale. I bambini si occupavano della (arriminata) rigirata, cioè dovevano rigirarla; al tramonto si recuperava, si faceva la (arricugghiuta), si appallottolava con le mani unte d'olio e si metteva in grandi orci o si conservava nella carta oleata. Alcuni, ancora oggi, conservano l'estratto fuori dal frigo in boccette di vetro chiuse, con dentro una foglia secca di alloro adagiata sopra l'estratto.
L'estratto di pomodoro è di colore amaranto tendente al marrone, ha consistenza simile allo stucco per legno ed è molto usato nel palermitano; nella cucina tipica locale viene impiegato in numerose preparazioni, nelle quali serve il sapore concentrato del pomodoro senza rischiare di diluirle, ovvero senza aggiungere ingredienti liquidi come la salsa di pomodoro ne il concentrato.
Si ha  alta resa dalla lavorazione del pomodoro siccagno fresco in passata di pomodoro, anche senza l'aggiunta di altri ingredienti; contiene poca acqua, molta polpa ed un elevato contenuto zuccherino. Si preparano eccellenti sughi anche senza sale.

Informazioni nutrizionali: il pomodoro siccagno è ricco di Vitamia A, Vitamina C ed in particolare di antiossidanti come il Licopene, in grado di neutralizzare i radicali liberi.

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]