26 luglio 2016

LE STELLE E DANTE ALIGHIERI.

“E quindi uscimmo a riveder le stelle”, è l'ultimo verso dell'Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri. (Inferno XXXIV, 139)

Le stelle viste da Dante potrebbero non essere le stesse stelle che vediamo noi.
In primis perché lui ne vedeva molte più di noi adesso, la luce diffusa dalla illuminazione cittadina copre la debole luminosità delle stelle e quindi vediamo solo le più luminose, molto poche in verità.
In secondo luogo perché guardando il cielo di notte vediamo un universo fossile. Il motivo è abbastanza semplice e perfettamente spiegabile con un esempio: Nelle giornate di maltempo, ad ogni lampo (vicino a noi) segue il tuono, in ritardo di alcuni secondi rispetto alla luce del lampo; i due fenomeni sono simultanei, si verificano infatti nello stesso istante, ma noi sentiamo il tuono dopo il tempo che gli occorre per coprire la distanza tra il lampo e noi, cioè in ritardo. Anche la luce delle stelle ci giunge in ritardo, del tempo necessario alla luce per coprire la distanza tra la stella che l’ha generata e noi. Così accade che la luce generata da una stella distante mettiamo diecimila anni- luce dalla Terra, impieghi diecimila anni per giungere fino a noi; se quella stella dovesse esplodere, come in effetti accade a quasi tutte le stelle alla fine del loro ciclo vitale, noi continueremmo a vedere la sua luce per diecimila anni dopo la sua esplosione. Questo è il motivo per il quale l’uomo osserva un universo fossile.
Oltre a vivere nel presente l’uomo vive quindi nel passato, perché il futuro deve ancora realizzarsi; questo non significa però che il futuro non esista, esiste come possibilità … che si verificherà di sicuro, anche se nel presente non sappiamo ancora sotto quale aspetto, tra le infinite possibilità della sua concreta realizzazione. Il futuro esiste in analogia alla morte, siamo certi che moriremo, anche se non sappiamo ne quando ne come.






Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]