6 settembre 2016

DUE CASI NON A CASO.

Ma ciò che comunemente indichiamo come “caso”, è realmente un accadimento casuale?

Si chiamano: “coincidenze casuali”, ma non so se crederci o no.
Vi siete accorti che tutte le volte che dite a qualcuno: “questo a me non accade”, dopo finisce per accadervi?
Oppure: “sono stato fortunato, tutte le volte che ho fatto un viaggio all’estero ho sempre trovato belle giornate di sole”. Al successivo viaggio, sarete fortunati se non verrete trascinati via dalla pioggia torrenziale.
Fatti analoghi, ai due precedenti che ho appena citato, accadono regolarmente a tutti.
Sono tutte coincidenze casuali? Non credo proprio!

E’ possibile condizionare col pensiero gli eventi futuri, che accadono però "al contrario" di come li avevamo pensati? Chissà!

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]