3 ottobre 2016

SOFFRITTO, PASTA, PIZZA, POMODORO.


Il soffritto si utilizza in cucina come base per sughi, anche di carne o pesce; nella cottura dei legumi; per molti tipi di sugo per condire pasta o risotti; per contorni quali verdure stufate, per secondi tipo spezzatino di carne e per secondi di pesce.
Pomodoro a parte, per la preparazione di ricette della dieta mediterranea tradizionale, il soffritto può essere consideralo, a pieno diritto: la base della cucina italiana.
Nella continua ricerca di nuove ricette, anche se molto buone, molti siti di cucina, presenti su Internet, tendono a dimenticare il soffritto e questo non è bene.

Occorre ricordare che la pasta ha una storia molto antica e ricca di aneddoti che ha inizio circa 7.000 anni fa; oggi, ma anche ieri, la pasta migliore e quella di Gragnano (Napoli). La pasta (al pomodoro) è e sarà il piatto nazionale italiano ed è offerta dai ristoranti di mezzo mondo, anche se ha ben poco della vera pasta secca italiana di grano duro. Napoli vanta anche il primato italiano nel mondo della pizza, diffusa al pari della Coca Cola, mentre molti dolci, apprezzati da tutti, sono nati nel territorio napoletano: pastiera, babà ecc.

Infine il pomodoro, assieme al soffritto ed alla pasta, è un ingrediente fondamentale della cucina italiana. Sughi, insalate e parmigiana non possono fare a meno del pomodoro: fresco, passato, pelato, concentrato o secco, a parte "l'estratto" prodotto in Sicilia, il pomodoro è una delle delizie sulla tavola degli italiani e non solo.












Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]