8 dicembre 2016

DORMIRE SENZA CUSCINO, CON DUE CUSCINI, OPPURE COL CUSCINO AD ONDA PORTA DEI BENEFICI OPPURE NO?




Più di una volta sarà capitato di svegliarsi la mattina con un fastidioso dolore al collo o alla schiena; oppure con il tratto cervicale indolenzito. La colpa potrebbe essere del cuscino che usiamo abitualmente, il quale potrebbe essere di bassa qualità oppure inadatto alle posizioni che assumiamo durante il sonno.
Allora la domanda nasce spontanea: è meglio dormire con o senza cuscino?

Ognuno di noi quando va a letto ha una sua abitudine, dettata anche dalla necessità di assumere la posizione più comoda, ma potrebbe aver sbagliato la scelta fatta: c'è chi preferisce dormire abbracciato al cuscino, in posizione supina o di fianco e chi, al contrario, sostiene che è meglio dormire senza cuscino. Chi ha ragione? È vero che dormire senza cuscino fa bene alla schiena o aiuta la cervicale? Iniziamo distinguendo tra alcuni luoghi comuni che si leggono in rete.

Prima di capire se dormire senza cuscino fa bene o male al collo o alla schiena è importante capire innanzitutto come è formata la colonna vertebrale, con particolare riferimento al tratto cervicale. Il nostro corpo, in quel preciso punto, è piuttosto delicato: le prime vertebre della colonna hanno una curvatura molto particolare perché devono proteggere laringe ed esofago, sostenendo inoltre il peso della testa. Quindi un modo migliore per dormire la notte è di assecondare queste curve. Durante la giornata, a causa della posizione eretta e della gravità, la colonna vertebrale tende autonomamente a comprimersi leggermente. Quando si dorme di notte, in posizione orizzontale, la colonna vertebrale scarica il peso che ha sostenuto durante il giorno e si rilassa, riacquistando la sua dimensione naturale. Non si tratta di un effetto permanente ma di una reazione che avviene quotidianamente.

I materassi, anche in memory foam, che assecondano il peso corporeo adattandosi alla conformazione della colonna vertebrale, sono di fatto delle lastre piane su cui si dorme. Il tratto cervicale quindi non può  restare in posizione naturale senza usare il cuscino. Questa considerazione anatomica risponde al quesito: dormire senza cuscino fa bene alla schiena e alla cervicale? La risposta è No, anzi rischia di peggiorare la situazione aumentando i problemi che potrebbero manifestarsi durante il sonno. Soprattutto se si dorme di lato, viene a mancare proprio il sostegno alla testa e l'appoggio per il collo, in tale modo il capo resta inclinato tutto il tempo. Ciò può causare non solo problemi alla cervicale ma anche ai muscoli della spalla dato che si genera una posizione di tensione muscolare prolungata.

Un’ottima soluzione sarebbe scegliere dei cuscini "a saponetta", magari in memory foam alti 12 o 13 cm. che assecondano la curvatura naturale del collo e della schiena. Quelli "ad onda" servono a poco e potrebbero addirittura essere controindicati; mentre due cuscini sovrapposti, costringono ad assumere una posizione innaturale. Ormai quelli in memory costano poco, su Internet la coppia di cuscini sfoderabili, lavabili e spedizione compresa, costa poco: circa 20 Euro.





Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]