31 marzo 2017

Marte e la sua acqua.

Ci sono fenomeni osservati che appaiono misteriosi, non conoscendo ancora le cause di un preciso evento, lo indichiamo come: mistero. La scomparsa dell'acqua su Marte, potrebbe non essere più un mistero.
Che fine ha fatto l'acqua di Marte?
La domanda sembra mal posta, quella giusta sarebbe la seguente: cosa ha prodotto la perdita dell'acqua su Marte?
Per trovare la risposta, basterà osservare cosa sta accadendo alla Terra, ai suoi poli ed al suo campo magnetico.
Ogni ciclo solare attivo, che ha durata media di 11 anni, ha momenti in cui i flare, violente eruzioni di materia che liberano enormi quantità di radiazioni e potenti correnti elettriche nello spazio, col passare del tempo sembra che siano più forti.
Quando una tempesta solare si scontra con il campo magnetico terrestre, l'impatto causa una scossa nel campo stesso e lo indebolisce.
Alcuni flare solari particolarmente potenti, se dirigessero sulla Terra, farebbero estinguere ogni forma di vita e la trasformerebbero in un immenso deserto.
E' pur vero che il campo magnetico terrestre ci protegge: ma il campo magnetico terrestre si sta indebolendo e potrebbe cessare di essere una valida protezione: si è indebolito del 15 per cento nel corso degli ultimi 200 anni. Che cosa accadrà se il campo magnetico terrestre, come sembra, continuerà a indebolirsi?
Secondo la geologia tradizionale il campo magnetico terrestre, o magnetosfera, è generato dalla rotazione del nucleo del pianeta, un miscuglio di ferro fuso e solido che crea questo gigantesco campo elettromagnetico che emerge dai poli e si estende ad una grande distanza nell'atmosfera, contribuendo alla formazione di uno scudo protettivo che salvaguarda il pianeta dalle radiazioni nocive provenienti dal cosmo e soprattutto dal sole: gli impedisce cioè di riscaldare eccessivamente il nostro pianeta.
Proprio in questi ultimi tempi sembra che i poli terrestri si stiano muovendo assai rapidamente, spostandosi attraverso il Canada settentrionale e l'Antartide alla velocità di 20 o anche 30 chilometri all'anno. Ed è per questo che, nel 2006, gli scienziati hanno concordato nel ritenere, sulla base dei dati satellitari e delle misurazioni terrestri dirette, che ci troviamo attualmente nelle prime fasi di un'inversione magnetica che condurrà a uno spostamento dei poli.
Conseguenze?
Nelle prossime righe, ecco soddisfatta la precedente domanda: Che cosa accadrà se il campo magnetico terrestre, come sembra, continuerà a indebolirsi?
Attualmente si sono già aperte delle fenditure nel campo magnetico terrestre, aree nelle quali si registra un indebolimento fortissimo. La più grande, uno squarcio delle dimensioni di oltre 250.000 chilometri quadrati noto come "Anomalia dell'Atlantico meridionale", si estende sull'oceano fra il Brasile e il Sudafrica. Questo buco, che può benissimo essere il primo di una serie, è, ricordiamolo, una crepa che si spalanca nella corazza che ci ripara dalla radiazione solare e cosmica. Un certo numero di satelliti che hanno attraversato l'Anomalia dell'Atlantico meridionale sono già stati danneggiati dalle radiazioni solari, che ormai regolarmente riescono a penetrare al di sotto dello scudo magnetico.
Tornando alla domanda iniziale: che fine ha fatto l'acqua di Marte?
La risposta potrebbe essere la seguente: avendo perso in passato Marte la sua magnetosfera, come sta accadendo alla terra, l'acqua si è dispersa nello spazio evaporando, ecco come:
Recenti studi hanno collegato il 'riscaldamento globale' al campo magnetico terrestre, questo suggerisce che il riscaldamento globale è meno collegato alle emissioni di CO2 di quanto non si credesse e che la perdita del campo magnetico produrrebbe un riscaldamento tale da fare evaporare tutta l'acqua del pianeta Terra. La Terra si trasformerebbe in un immenso deserto, esattamente come è oggi Marte, con gli evidentissimi segni lasciati dall'acqua sulla sua superficie.




 Marte, scoperta della sonda Nasa: trasformato in deserto dai venti solari che lo hanno spazzato. 

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]