23 gennaio 2018

Lo spazio affascina .




L'universo affascina un po' tutti; in realtà ne facciamo parte e gli assomigliamo, più di quanto si possa immaginare (vedi immagine).

Il fascino dell'universo è rappresentato dagli estremi: stelle gigantesche (ma anche altri corpi cosmici fatti di roccia, gas o sostanze ghiacciate), consumate da altissime temperature e che si muovono nello spazio freddissimo, dove tutto si trasforma contiuamente.

Ad osservare tale realtà, che è la nostra realtà, c'è l'uomo: il terrestre dalla insaziabile curiosità.

Dove gli occhi umani non riescono a vedere, lo fanno l'infrarosso e l'ultavioletto, due dominii che estendono la capacità visiva umana fino ai confini dell'universo, che appare però sconfinato.

Anche l'udito umano è stato potenziato con mezzi esterni al corpo: gigantesche parabole installate sulla Terra che ascoltano la voce delle stelle e dell'universo: i radiotelescopi!

Ma la contrastata ed affascinante bellezza dello spazio, pone dei limiti all'intraprendenza umana: lo spazio è del tutto inospitale per l'uomo: manca l'aria che respiriamo; è saturo di radiazioni dannosissime all'organismo; non c'è l'ossigeno, necessario per la combustione nei motori a razzo e le distanze tra gli oggetti spaziali sono enormi, milioni di anni-luce.

Nonostate tutto ciò, l'uomo non demorde e continua a cercare, cosa stia cercando non lo sa esattamente ma cerca: cerca forse il motivo della sua esistenza scandagliando la materia e lo spazio, con i modesti mezzi di cui dispone. 
Cerca uno spiraglio che getti finalmente luce sulla sua origine e sul mistero della sua esistenza: la vita umana!

Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]