23 luglio 2016

PERCHE’ PANTELLERIA E NON UN’ALTRA ISOLA?


Pantelleria non è poi tanto diversa da altre stupende isole italiane, la sua unicità consiste nel raggruppare su di una sola isola quasi tutte le bellezze naturali presenti nelle altre: una vera montagna: Montagna Grande, mt . 836; un lago vulcanico: Specchio di Venere con fango terapeutico e cosmetico insieme; una sauna naturale nel fianco della montagna; svariate sorgenti termali, sia sulla riva del mare che sulla terraferma; grotte marine nelle quali entrano anche i barconi che fanno fare ai turisti il periplo dell'isola; le adiacenti Cala Ponente e Cala Tramontana, se il mare è agitato in una è calmo nell'altra; l'ormai rarissima coltivazione dell'uva zibibbo, utilizzata anche per produrre il dolce e profumato vino da dessert: il Passito di Pantelleria; produzione di ottimo vino anche rosso; la coltivazione di viti ad alberello, dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità; i Sesi, che sono tombe Neolitiche; i pesci “pettine”, di colore rosato e dalla carne finissima e molto saporita; i “muccuna”, deliziose lumache di mare simili ad escargot dalla forma allungata, ottimi nel sugo di pomodoro; la particolarissima vegetazione, che per adattarsi alla ventosità dell'isola si è sviluppata in orizzontale, alcuni alberi di ulivo, per esempio, non superano in altezza la ruota di un'auto; molti ottimi ristoranti, capaci di preparare anche cibo raffinato della tradizione cucina mediterranea italiana; dammusi, antiche abitazioni rurali con pareti di pietra lavica spesse circa un metro, fresche d'Estate quando il sole picchia forte (Pantelleria dista solo 70 km da Capo Bon in Tunisia e 120 Km dalla Sicilia). E poi i capperi ed i cucunci; le lenticchie piccole; la tumma, formaggio vaccino fresco e tenero. In pieno sole, basta ripararsi all’ombra di qualunque cosa per provare un piacevole senso frescura (non per nulla il suo nome arabo è: l’isola del vento!  ecc. ecc. ecc.

A coloro che ancora non la conoscessero dico che vale veramente la pena di visitarla, se ne innamoreranno: è italiana, quindi non presenta problemi di lingua; è a portata di mano, sia dal cielo che dal mare con traghetti ed aliscafi che partono da Trapani; è tranquilla e per nulla rumorosa; il periplo dell’isola in barca è strepitoso, con pasto a bordo oppure a terra in una delle uniche due spiagge di sabbia raggiungibili unicamente dal mare; è particolarmente ricettiva, con alberghi e soprattutto con case e quasi un migliaio di dammusi sparsi per tutta l’isola, molti dei quali si affittano a turisti. 
Visitate Pantelleria !
























Commenti: Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]



Link a questo post:

Crea un link



<< Home page

This page is powered by Blogger. Isn't yours?

Iscriviti a Post [Atom]